Le Réservoir

Quell’enorme portone nero doveva nascondere un segreto, ne ero sicuro, era troppo fuori posto, più continuavo ad osservarlo e più ne ero attratto. Aspettai confuso un altro po’, finché, dopo un leggero scricchiolio il portone si spalancò e la quiete che regnava nella via fu spazzata via da una musica jazz pulsante, viva, autentica, che mi rapì e mi invitò ad entrare. Il portone si richiuse e il Réservoir si offrì ai miei occhi.

Un quadro alquanto atipico sia per la decorazione sia per la struttura della sala: varcata l’entrata, Parigi sparisce, lasciandoci soli in un mondo surreale costellato di decorazioni barocche decadenti, divani scamosciati rossi dalle finiture dorate, sedie leopardate, lampadari giganti e candelabri che circondano la sala. Tutto ruota attorno al concetto di esibizione, intrattenimento del pubblico e varie performances live che vi accompagneranno durante la vostra cena o brunch domenicale (Un altro campione della performance è Madame Arthur, imperdibile!).

L’offerta degli spettacoli è vastissima dal rock al jazz, passando per il reggae e il pop, unito da una buona cucina e un’accoglienza molto calorosa. Consigliato il brunch la domenica, alle 12h o alle 14h, con un buffet illimitato e un concerto jazz che vi faranno vivere una mattina insolita e frizzante. Prenotazione obbligatoria per il brunch!

 

PREZZO: Antipasti: 12 €/ Piatti principali: 19-26 €/ Dolci: 12€ – Brunch illimitato: 26 €

INDIRIZZO: 16 Rue de la Forge Royale, 75011 Paris

SITO WEB: www.reservoirclub.com 

 

Credit picture

 

 

Tags from the story
, ,
More from L'Incorreggibile

Lavomatic

Trovarsi centrifugati dentro una lavatrice, non deve essere bello: sbattuti da una...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.