Brasserie Printemps

I colori impazzavano in ogni parte della stanza senza lasciare il tempo agli occhi di seguire il continuo sfavillio generato dal riflesso dei vetri colorati: ogni singolo tassello di quel mosaico colorato contribuiva alla creazione di qualcosa di più grande che non poteva più rimanere rinchiuso in uno spazio limitato. Si guardava intorno e non riusciva ad immaginare uno spettacolo più bello di quello.

Siamo nel 1973, la guerra ormai era lontana e quella cantina poteva essere riaperta. Più di tremila lastre di vetro colorate, appartenenti alla cupola Printemps erano state smontate e nascoste in quell’anonima cantina à Clichy La Garenne per evitare la distruzione durante i combattimenti. La figlia dei proprietari della vetreria Briere, che furono all’origine della prima realizzazione nel 1923 in collaborazione con l’architetto René Binet, decise che era tempo di ridare splendore alla Parigi avanguardista e rivoluzionaria degli anni ’20.

La Brasserie Printemps è uno di quei ristoranti a Parigi da non perdere: la cupola è imponente, alta quasi venti metri e larga sedici, è un capolavoro Art-Deco degli anni ’20, lasciando il visitatore senza fiato; i fiori e le foglie colorate incise sul vetro, grazie alla luce del sole, creano dei riflessi colorati nell’intera sala de ristorante e i piatti proposti sono i classici caposaldi della tradizione francese. Vi consiglio di evitare il week end perchè rischiate di incontrare la fiumana di gente che arriva dritta dal centro commerciale. Per un ottimo rooftop in zona dove ammirare Parigi dall’alto andate al Perchoir Marais!

Ecco voi i caffè più storici di Parigi!

PREZZI: Antipasti 10-14 € / Piatto principale 18-24 € / Dolce 8-10 €

INDIRIZZO: 64 Boulevard Haussmann, 75009 Paris

SITO WEB: https://www.printemps.com/services/paris-haussmann

 

Se ti piaciuto l’articolo, vai sulla mia pagina FB  Grazie!

 

Credit picture

 

 

Tags from the story
, ,
More from L'Incorreggibile

Terrass Hotel

Nell’immaginario comune la zona di Montmartre è sempre stata rappresentata come un...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.