Lulu White

“Dai Lulu, fammi entrare ? Dai  apri sta porta!”

“Basta Alfred, lo sai com’è andata a finire l’ultima volta ?”

“Non lo faro più, promesso, tu sei la migliore, tutti lo sanno in città”

“Niente da fare, sono come delle figlie per me, vattene!”

Come per Lulu White, donna con gli “attributi” della Louisiana che all’inizio del ‘900 gestiva uno dei più importanti bordelli di New Orleans, anche al bar a lei intitolato, la selezione rappresenta la parte più importante. Non si tratta della selezione all’ingresso, bensì di una selezione rispetto al troppo, al superfluo che finisce per trasformarsi in mediocrità, senza alcun valore.

Lo spoglio rispetto all’abbondanza è il motto del Lulu White o come direbbero i servi della regina “Less is more”: 9 cocktails, studiati, selezionati, sperimentati e infine creati davanti ai vostri occhi; posti a sedere limitati per sfruttare al massimo il posto prediletto per gustarsi un buon cocktail: il bancone; e l’assenzio, quella bevanda maledetta tanto amata degli scrittori e poeti parigini degli anni ’20, che qui al Lulu White regna sovrana.(selezione della casa!) Un’atmosfera belle époque con decorazioni d’epoca e sempre, come in Louisiana, solo jazz in sottofondo.

Consigliato per una serata intima in cerca di tranquillità e una punta di piccante.(Per un bar veramente piccante a due passi il Carmen !)

 

PREZZO: Cocktail 12-14 €

INDIRIZZO: 12 Rue Frochot, 75009 Paris

SITO: www.luluwhite.bar

 

Se ti è piaciuto l’articolo, vai sulla mia pagina FB  Grazie!

 

Credit picture

Tags from the story
, ,
More from L'Incorreggibile

Cinema Louxor

Martoriato da diverse vicissitudini durante i suoi quasi cent’ anni di vita...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.